Tagliatelle alle erbe aromatiche. La mia parola per il 2021 è creare

Fate queste tagliatelle alle erbe aromatiche, punteggiate di fiori di rosmarino, e conditele con una salsa di pomodoro. È un sontuoso pasto domenicale.

Ho scelto la mia parola per il 2021.

Mi ci è voluto più del previsto perché mi faceva strano scegliere una parola per dare un senso all’anno che verrà, quando l’incertezza, la disperazione e la paura sono i tratti comuni della nostra società contemporanea. Eppure sono ottimista per natura, e le guance rosee e il sorriso aperto di Livia mi hanno dato una ragione in più per essere proattiva, specialmente quando il mondo che conosci sta scomparendo piano piano.

Ho scelto creare.

Combatterò l’incertezza con un approccio gioioso, sperando che una forza creativa abbracci e guidi il dipanarsi del nuovo anno.

Che sia una ricetta tradizionale, un piatto stagionale, un nuovo corso di cucina o un’esperienza virtuale, un workshop online, un libro di cucina, nuove abitudini familiari, rituali confortanti, ricordi condivisi o semplici, preziosi momenti passati insieme, voglio creare qualcosa che abbia un significato, qualcosa di cui poter essere orgogliosa. Spero che questo risponda anche a una domanda che mi gira in testa da un po’: qual è il mio lascito? cosa rimarrà di quello che faccio?

C’è un nuovo post sul blog, continua a leggerlo qui.

Tagliatelle alle erbe aromatiche con sugo di pomodorini

Nel pensare a quale ricetta avrebbe rappresentato meglio il concetto di creare, mi è venuta subito in mente la pasta fresca. Questa, però, non è una semplice pasta all’uovo. Questa volta ho fatto delle tagliatelle alle erbe aromatiche, un tessuto decorato con fiori di rosmarino, foglie di maggiorana e origano. Ho dovuto poi valicare un confine invisibile, il rapporto uova-farina.

Trovi la ricetta qui.

Servi le tagliatelle alle erbe aromatiche con…

Siamo ancora nel mezzo dell’inverno, ma nulla ci impedisce di sognare l’imminente primavera, cospargendo di erbe fresche i nostri piatti, o friggendo fettine di mele per chiudere in bellezza il pasto.

  • Arista alle erbe aromatiche. È incredibile come poche erbe essiccate e qualche bacca di ginepro possano trasformare uno dei soliti piatti domenicali in un arrosto degno di castello medioevale, succoso e saporito, con un leggero sentore di bosco e resina.

  • Frittelle di mela. Mi dimentico sempre quanto siano buone e semplici, croccanti e zuccherine fuori, con un morbido ripieno di frutta dentro. Le guardo, capisco ancora una volta come mai mi piace mangiare, le addento con soddisfazione amando ogni singolo istante, da quando lo zucchero si mischia alla pastella a quando la mela si scioglie lentamente, caldissima in bocca, fino al leccarsi le dita alla fine.


I nostri corsi di cucina su Udemy

In attesa di riprendere con i corsi in presenza nel nostro studio, qualche mese fa abbiamo lanciato dei corsi di cucina virtuali su Udemy.

Al corso di cucina toscana si è appena aggiunto, viste le tante richieste, un corso di cucina toscana vegana, dove ti racconto delle ricette più tipiche della nostra cucina che sono anche naturalmente vegane, come la pappa al pomodoro, la ribollita, la panzanella o il castagnaccio.

I corsi sono in inglese, ma abbiamo aggiunto anche i sottotitoli per renderli fruibili da tutti. Trovi tutte le info per iscriverti qui.